Castro dei Volsci. Come difendersi dalle truffe, ne parla la Polizia

Questo pomeriggio, a Castro dei Volsci,  la “squadra antitruffa” della Questura, rappresentata nell’occasione dal  Vice Questore Vicario dr. Giovanni Trabunella, dal  Dirigente della Squadra Mobile dr. Carlo Bianchi e dal  Responsabile della Sezione della Polizia Postale e delle Comunicazioni Sost.Comm. Tiziana Belli , presso la Sala Museo ,  ha  analizzato a 360 gradi il fenomeno “truffa” nell’ambito del Progetto Sicurezza Anziani.

Gli over ‘65 sono stati  invitati a diffidare sempre degli sconosciuti, ricordando che il truffatore nasconde bene la sua slealtà, in quanto si pone abitualmente  con modi gentili, ben vestito ed informato sulle vittime da “colpire”, come dimostrano i recenti fatti di cronaca verificatisi anche nel frusinate.

Un’anziana signora a Cassino, astutamente, ha sventato una truffa non accettando l’invito di un falso avvocato a consegnare denaro per “salvare” il figlio da un arresto, mentre nel capoluogo la collaborazione  dei cittadini si è rivelata vincente per fermare la “banda della truffa”, che consegnava pacchi mai ordinati dai familiari delle vittime in cambio di esose cifre di denaro.

All’evento hanno partecipato il vice sindaco del comune di Castro dei Volsci Leonardo Ambrosi con il delegato alla sicurezza Roberto Peronti, il presidente dell’ANCESCAO Ferdinando Matarese ed il presidente del Centro Anziani.

Al termine dell’incontro-dibattito la numerosa ed interessata platea è stata  invitata a contattare, per qualsiasi difficoltà o segnalazione,  il numero di emergenza 113: “Non siete soli#chiamateci sempre”.

Cinzia Cerroni