Ceccano. Sigilli ad una fabbrica dismessa

Ieri la Guardia Costiera si è portata in provincia di Frosinone per effettuare le analisi a campione sui corsi del Sacco e del Liri, dopo il fenomeno della schiuma. Oggi a Ceccano un nuovo colpo di scena. Questa mattina è stata posta sotto sequestro una fabbrica dalla polizia provinciale congiuntamente ai Carabinieri forestali. Si tratta di un sito dismesso ormai da anni e gestito da una società di Milano. Al suo interno e nell’area esterna, sono stati trovati materiali abbandonati e fusti, serbatoi contenenti liquidi.  Materiali da accertare se siano pericolosi e nocivi. Indagini in corso.

Il sindaco di Ceccano, Roberto Caligiore, che ha assistito alle operazioni ha commentato entusiasta la notizia: “Qualcosa si muove – ha detto –  chiediamo che i colpevoli paghino e ancora più controlli”.

Cinzia Cerroni
CONDIVIDI