CEPRANO, BLITZ DI CASAPOUND CONTRO ACEA E COMUNE

Nella mattinata di ieri, alcuni militanti di CasaPound Italia hanno effettuato un blitz davanti al Comune di Ceprano, per protestare contro il gestore idrico Acea e l’Amministrazione comunale. <‘Siamo scesi in piazza – hanno spiegato i rappresentanti di CasaPound – per contestare i provvedimenti presi dall’Acea-Ato 5 e avallati dalla Giunta comunale  che hanno permesso il distacco di utenze di acqua nei confronti di molte famiglie cepranesi, nella maggior parte dei casi non morose. L’acqua deve essere un bene pubblico e primario, non dare la possibilità di usufruirne sopratutto a bambini, anziani e disabili è qualcosa di inaccettabile. ‘Mentre molti Comuni del territorio hanno avviato le pratiche legali per la rescissione del contratto con l’Acea, questa Giunta continua a non fare nulla – ha concluso il responsabile provinciale del movimento, Fernando Incitti, presente all’iniziativa – La nostra protesta continua  in tutta la Provincia, fino a quando questo gestore idrico non verrà mandato a casa>.
CONDIVIDI