Cisterna di Latina. Desirée, drogata e violentata da un branco

Drogata e violentata da un branco. E’ stata questa la tragica fine di Desiree, la 16enne di Cisterna, trovata morta nella notte tra venerdì e sabato in un palazzo abbandonato in via dei Lucani a San Lorenzo. La conferma arriva dall’autopsia che ha confermato la presenza nel sangue di droga e segni evidenti di uno stupro di gruppo. Gli investigatori della mobile stanno raccogliendo alcune testimonianze tra cui quella di un senegalese che ha raccontato di avere assistito agli abusi. “Sono arrivato lì tra mezzanotte o mezzanotte e mezza – ha aggiunto – sono entrato e c’era una ragazza che urlava. Ho guardato quella che urlava e c’era un’altra ragazza a letto: le avevano messo una coperta fino alla testa ma si vedeva la testa. Non lo so se respirava ma sembrava già morta, perché l’altra ragazza urlava e diceva che era morta”. E ancora: “Quella notte, in quell’edificio c’erano africani e arabi: sette persone o sei”. Vicino a Desirée ci sarebbe stata anche un’altra ragazza che, stando alla testimonianza del senegalese, “era italiana: penso pure fosse romana”.

REDAZIONE LAZIO TV LATINA

Cinzia Cerroni