Ferentino. Differenziata, i numeri di Aprile

L’assessore all’ambiente del comune di Ferentino Franco Martini snocciola i numeri realizzati dalla raccolta differenziata ad Aprile: “Le tonnellate dei rifiuti indifferenziati, raccolti ad aprile 2016, sono circa 456 ovvero 190 tonnellate in meno rispetto al mese precedente e 300 tonnellate in meno rispetto ad aprile 2015. La percentuale della raccolta differenziata ad aprile 2016 ha raggiunto il 31,49 per cento ovvero 20 punti percentuale in più, rispetto al mese precedente. Il costo di conferimento in discarica dei rifiuti differenziati per il mese di aprile 2016 è stato di  Euro 67.732,00 con un risparmio di Euro 29.383,67 rispetto ad euro 97.115,67 del mese precedente. Le spese dl servizio di nettezza urbana per legge devono essere ripartite al cento per cento tra i cittadini, per cui se si diminuiscono le spese, il beneficio ricadrà sui tutti cittadini: questo è un obiettivo irrinunciabile per l’amministrazione Pompeo. Riscontriamo questi dati, evidenziamo questi numeri, certezze non opinabili, anche se ognuno può valutarli come vuole. Il fenomeno dell’abbandono indiscriminato presso i contenitori stradali, innegabile, non è tuttavia generalizzato: esso si verifica per lo più in corrispondenza dei cassonetti posti lungo le strade di collegamento con i Comuni vicini e in più evidenzia come esso trovi la sua origine nell’inciviltà di alcuni. Stiamo agendo per risolvere puntualmente i casi critici; abbiamo chiesto alla ditta appaltatrice di rimuovere i cassonetti in Via Pietralara ed in altri punti della città, estendendo la raccolta porta a porta. L’amministrazione, come ha sempre fatto, continuerà a sollecitare il gestore dei rifiuti e a sensibilizzare i cittadini per migliorare ulteriormente il servizio e i numeri. Per quanto concerne la campagna d’informazione ai cittadini, sulla modalità di raccolta, si precisa che è stata fatta con riunioni, in varie zone della città, che hanno riscontrato una massiccia partecipazione dei cittadini, i quali possono richiedere ogni informazione agli uffici e al numero verde (800 13 22 42) della ditta appaltatrice, e attraverso comunicati stampa, diffusione di manifesti, volantini e tramite internet. La stessa attività di informazione proseguirà nel corso dei quattro anni attraverso altri step come pattuito da contratto”.

CONDIVIDI