Ferentino. Prende forma il nuovo parcheggio alla stazione ferroviaria

Prende forma il nuovo parcheggio che servirà la stazione ferroviaria di Ferentino e che sarà il risultato della collaborazione e del confronto tra le proposte progettuali avanzate dai tecnici comunali e quelle formulate da Rfi. Anche di questo si è discusso, infatti, nel corso dell’incontro che si è svolto a Roma presso la sede di Rfi Italia della scorsa settimana, alla presenza del sindaco Antonio Pompeo, oltre ad avere affrontato la tempistica degli interventi per l’adeguamento dello scalo agli standard delle “500 stazioni”, comprensivi di nuovo sovrappasso e ascensori.
Rfi Italia e Comune di Ferentino stanno ragionando sulla possibilità di riqualificare, migliorare ed ampliare il parcheggio a servizio della stazione intervenendo su due aree: la prima riguarda la zona a monte dei binari, dove insiste l’attuale parcheggio a due livelli collegati da una rampa la cui struttura, con una curva a gomito, rende difficile il transito di automezzi e soprattutto di navette o autobus; la seconda, individuata in un’area  a verde di proprietà di Rfi,  ubicata a valle dei binari (direzione Supino) in prossimità dell’ex passaggio a livello.
Per la zona a monte dei binari, si prevedono interventi che permetteranno di ricavare 68 posti auto e facilitare l’accesso in entrata e uscita degli autoveicoli e degli autobus attraverso una rampa di collegamento tra i due livelli, oltre a permettere la sosta di scambio. In più, un’area pedonale, opportunamente pavimentata tale da creare una zona di decoro, di incontro e d’informazione per il passeggero che arriva nella città di Ferentino. Ulteriori 58 posti sono previsti nella parte sottostante a questo accesso.
Nella zona a valle dei binari, è allo studio un intervento di sistemazione carrabile e la creazione di 77 posti auto, opportunamente recintati ed illuminati con un accesso pedonale direttamente sui marciapiedi della stazione; sulla strada provinciale nella parte bassa della stessa area sono previsti, attraverso la sistemazione della scarpata, altri 15 posti auto.
Dunque, dall’intervento progettuale in discussione sarà possibile ricavare complessivamente 228 posti auto, 218 più 10 già esistenti nella parte bassa a sinistra del sottopasso, che rappresentano una cifra consistente rispetto alle disponibilità attuali e che si inseriscono pienamente nello standard di fruizione dello scalo notevolmente aumentato negli ultimi anni
CONDIVIDI