Ferentino: I carabinieri sventano un furto nella notte, al mattino arrestano un albanese per una pena da scontare

La scorsa notte, in una località periferica di Ferentino, i militari della locale Stazione coadiuvati dai colleghi del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia di Anagni, durante specifici servizi di controllo del territorio e su indicazione della Centrale Operativa allertata da una residente, sono intervenuti per sventare un furto in atto nell’abitazione della donna. Il tempestivo intervento dei militari ha costretto alla fuga i malviventi che, approfittando della fitta vegetazione della zona, sono riusciti a dileguarsi abbandonando un’auto di grossa cilindrata, oggetto di un altro furto consumato nei giorni scorsi a Ripi. La vettura sarà sottoposta a rilievi tecnici, per scoprire elementi utili all’identificazione degli autori del reato.

Nella mattinata di oggi, sempre a Ferentino, i carabinieri della Stazione civica hanno arrestato un 42enne albanese residente in città, già censito per reati in materia di stupefacenti e contro la persona e il patrimonio, in esecuzione di uno specifico Ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Civitavecchia. L’uomo, infatti, deve espiare la pena residua di 9 mesi e 23 giorni di reclusione per possesso e falsificazione di documenti di identità, reato commesso nell’agosto 2016 a Fregene. L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato sottoposto al regime di detenzione domiciliare presso la sua abitazione.