Fiumicino. Ponte della Scafa, verifiche e disagi

Resta chiuso il ponte della Scafa tra caos, disagi e proteste, mentre proseguono le perizie da parte dei tecnici dell’Astral su questo che è un punto nevralgico dell’intero quadrante sud, che collega Ostia e l’entroterra con Fiumicino e l’Aeroporto. Il transito è consentito solo ai mezzi di soccorso, e il divieto riguarda anche pedoni e ciclisti. Al momento diverse le ipotesi in campo, tra cui quella di realizzare un ponte bailey con il coinvolgimento del Genio Militare. Intanto è ripreso il servizio bus di collegamento del Cotral tra Ostia Lido e Fiumicino-Isola Sacra e Fiumicino-Isola Sacra e Fiumicino Aeroporto, con un programma provvisorio delle corse e percorsi alternativi, con i mezzi che, tra l’altro, transitano a ridosso del ponte. Tempi allungati in auto per raggiungere Fiumicino e l’aeroporto da Ostia e l’entroterra, e viceversa: un percorso che varia dai 25 ai 34 chilometri. Per la chiusura temporanea del ponte, poi, la Asl Roma 3 ha predisposto misure straordinarie tra cui il raddoppio del personale medico di turno nel Nucleo di Cure Primarie del presidio di via Coni Zugna, e un monitoraggio costante per assicurare l’accessibilità ai codici bianchi e verdi