Fondi: la Guardia di Finanza sequestri beni per oltre due milioni di euro

I Finanzieri del Comando Provinciale di Latina hanno hanno eseguito il sequestro su beni mobili, immobili e disponibilità finanziarie per un importo di oltre un milione di euro nei confronti di quattro persone findagate per sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte e bancarotta fraudolenta.
Le indagini condotte dai militari della Compagnia di Fondi hanno fatto emergere l’illecita operatività e la sleale concorrenza del mercato, di una società attiva nel settore delle “riparazioni meccaniche di autoveicoli”: Questa impresa, che tra l’altro operava anche per diversi enti pubblici, mascherando il grave dissesto finanziario, continuava ad accumulare ingenti debiti,anche di natura tributaria, ponendo in essere sistematiche operazioni di occultamento del proprio patrimonio, mediante la dismissione di attrezzature, automezzi e beni strumentali all’attività d’impresa a vantaggio di due altre aziende (di cui una appositamente costituita) riconducibili direttamente e/o indirettamente allo stesso nucleo familiare dei proprietari della società in dissesto.
I Finanzieri della Compagnia di Fondi hanno stimato il dibeto accumulato in oltre 2.200.000 euro. La Procura della Repubblica di Latina ha richiesto il fallimento d’ufficio della società procedendo nei confronti dei responsabili indagati, richiedendo al Tribunale pontino il provvedimento di sequestro preventivo sul profitto dell’attività illecita costituta dal valore dei beni fraudolentemente trasferiti alle due società per un controvalore di oltre €. 1.150.000.
Le Fiamme Gialle inoltre hanno sottoposto a sequestro due immobili, un opificio con area urbana, quote societarie e disponibilità finanziarie per il valore disposto dall’Autorità Giudiziaria.