Fontana Liri. Anziano lasciato morire di fame e freddo, condannati figlio e nuora

Muore chiuso dentro una sorta di gabbia, senza cibo e riscaldamento. Un destino crudele per un pensionato di Fontana Liri. Ancora più crudele il fatto che a lasciarlo in quello stato  proprio il figlio e la moglie di quest’ultimo. Dopo diverse indagini condotte dalla Procura di Cassino, i due sono stati condannati a dodici anni e sei mesi di reclusione per maltrattamenti in famiglia e abbandono. 
Il fatto risale al 2014, quando il fratello del povero anziano, lo trovò inerme a terra, stroncato da un’aritmia cardiaca dovuta dal freddo e dalla disidratazione. Neppure l’arrivo immediato del 118 ha potuto far nulla per l’uomo.
Dopo 4 anni, ieri la sentenza definitiva per i due coniugi.