Formia, omicidio del ballerino, chiesti 21anni di carcere

Chiesti 21 anni di carcere per l’omicidio del ballerino Igor Franchini, il 19enne massacrato a gennaio 2009 con 43 coltellate e il cui corpo venne ritrovato parzialmente carbonizzato. E’ quanto avanzato oggi dal pg Vincenzo Saveriano nei confronti del 26enne di Formia che è la sesta volta che compare davanti ai giudici, Morlando. Questi venne condannato a 26 anni di reclusione nel febbraio 2011 dalla Corte d’assise di Latina, è stato per ben due volte assolto in appello dall’accusa di omicidio volontario (con condanna solo a tre anni e tre mesi di reclusione per soppressione di cadavere e incendio di autovettura). Ma la Cassazione, per ben due volte ha annullato la sentenza assolutoria, rinviando a nuovi giudici d’appello di rivalutare la questione. L’ultimo rinvio è dell’aprile scorso, quando i Supremi giudici hanno deciso di fare intervenire la I Corte d’assise d’appello di Roma per approfondire meglio alcuni punti già evidenziati col primo annullamento, nonché per rivalutare anche il contenuto delle dichiarazioni rese da Morlando. Oggi, l’inizio della nuova discussione; a metà gennaio l’udienza che potrebbe già portare alla sentenza. Igor Franchini fu ucciso, presumibilmente nella notte tra il 24 e il 25 gennaio 2009, in una villetta di Formia. Il corpo fu ritrovato dopo alcuni giorni, avvolto in una coperta e parzialmente carbonizzato, abbandonato in una zona di campagna. A scatenare la follia omicida, secondo gli investigatori, fu un debito, forse contratto per comprare droga. Per questa vicenda, c’è già una sentenza definitiva: quella nei confronti di Andrea Casciello, condannato a 14 anni.

Dario Facci on BloggerDario Facci on FacebookDario Facci on Youtube
Dario Facci
Direttore at Pertè Online
Dario Facci è un giornalista e un fotografo, ha iniziato nella rivista mensile “Lo Stato delle Cose” e ha lavorato presso RTM RadioTeleMagia, RTM Televisione, TVN Televisione, Lazio Tv. Ha diretto Ciociaria Oggi, l’edizione frusinate de L’Opinione, Accademia del Buongustaio, Numero Zero, Perté Magazine.

E’ attualmente direttore di Perté Week, Perté Online e Radio Pertè. Ha collaborato con L’Unità, La Repubblica, Sinistra Europea, Qui Magazine, To Be, Ciociaria Turismo. Sue fotografie sono state pubblicate su Ciociaria Oggi, La Repubblica, L’Unità, iI Tempo, La Gazzetta del Mezzogiorno, Novi Listi Glas Istri (Croazia), Primer Acto (Spagna), Village Voice (Stati uniti d’America), La Maga (Cile), To Be, Qui Magazine, Accademia del Buongustaio, Numero Zero, Pertè Magazine, Perté Week
CONDIVIDI