Frosinone. Controlli a tappeto dei carabinieri

Nella serata di ieri, an Frosinone, i militari del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Frosinone, nel corso di uno specifico servizio teso al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti nel territorio, hanno tratto in arresto per “detenzione illecita di sostanza stupefacente“ una 32enne del capoluogo, già censita per lo stesso reato. Nella circostanza, i militari operanti avendo notato la donna a bordo della sua utilitaria aggirarsi con fare sospetto per le vie del centro, procedevano ad una immediata perquisizione veicolare a suo carico, successivamente estesa alla sua abitazione. L’attività di polizia giudiziaria si concludeva con il rinvenimento nel mobilio della cucina e della camera da letto, di grammi 80 di cocaina (di cui 5 grammi già confezionata e pronta per lo spaccio); grammi 2 di hashish, nonché materiale vario per il taglio ed il confezionamento dello stupefacente, il tutto sottoposto a sequestro. L’arrestata, al termine delle formalità di rito, è stata trattenuta presso le camere di sicurezza a diposizione dell’A.G. A Villa Santo Stefano, invece, i militari della competente Stazione di Giuliano di Roma, hanno tratto in arresto in flagranza di reato per “detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio” un 27enne del luogo, già censito per reati specifici. In particolare i militari operanti, durante l’espletamento di un servizio finalizzato al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, insospettiti da un insolito via vai nei pressi di uno stabile di Villa Santo Stefano, procedendo ad una perquisizione domiciliare d’iniziativa presso l’abitazione dell’arrestato, che permetteva di rinvenire nel soggiorno, 12 grammi circa di sostanza stupefacente del tipo marijuana, in parte già suddivisa in dosi pronte per essere vendute, nonché la somma di euro 445  in banconote in vario taglio provento dell’attività illecita. L’arrestato, al termine delle formalità di rito, secondo quanto disposto dall’Autorità Giudiziaria, è stato trattenuto presso le camere di sicurezza, in attesa del rito direttissimo. A suo carico verrà, altresì, avanzata proposta per l’applicazione di idonea misura di prevenzione. Nel medesimo contesto, sono stati segnalati alla locale Prefettura, quali assuntori di sostanze stupefacenti, un 21enne di Amaseno e un 20enne di Giuliano di Roma poiché, a seguito di perquisizione personale, venivano trovati in possesso, il primo di 0,3 grammi e il secondo di 0,4 grammi di marijuana acquistata poco prima dall’arrestato. Mentre nel pomeriggio di ieri, ad Anagni, i Carabinieri della locale Stazione e del NORM della Compagnia di Anagni, nel corso di un servizio di controllo del territorio, traevano in arresto per “furto aggravato in concorso” tre cittadini georgiani senza fissa dimora in Italia, J.D 33 enne, K.M. 35enne e K.B.45enne, gli ultimi due già censiti per lo stesso reato commesso recentemente in provincia di Perugia ed in provincia di Viterbo. I predetti, sulla Strada Anticolana venivano fermati durante un posto di controllo ed i militari operanti, insospettiti dal loro atteggiamento, li sottoponevano a perquisizione trovando nel bagagliaio della loro autovettura con targa svizzera diversi borsoni all’interno dei quali vi erano ingenti quantitativi di superalcolici di varie marche e prodotti alimentari. I successivi accertamenti portavano ad accertare che il materiale era stato asportato poco prima in un supermercato di Fiuggi. Nella circostanza la refurtiva, del valore di circa 1.200 euro, veniva restituita al legittimo proprietario e l’autovettura sottoposta a sequestro unitamente ai numerosi arnesi atti allo scasso ivi rinvenuti dagli operanti. Gli arrestati, al termine delle formalità di rito, venivano trattenuti presso le camere di sicurezza a disposizione dell’A.G.

Cinzia Cerroni
CONDIVIDI