Frosinone. Incendio, Ottaviani dispone verifiche con l’Università

“La situazione sta tornando alla normalità, come riportato anche dai dati diffusi dall’Arpa – ha dichiarato il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani – Sui 20 rilevamenti effettuati, solo uno appare non in linea con il valore di tolleranza che si attesta su 50 µg/m³. In particolare, è opportuno, ancora per qualche giorno, chiudere le finestre e limitare gli impianti di areazione nella fascia oraria compresa tra le 6.30 e le 9 del mattino, evitando l’esposizione alla luce solare, soprattutto per le persone anziane, per i bambini, le donne in gravidanza e quanti risultino affetti da patologie cardiovascolari e neurologiche. Rimangono in piedi, inoltre, i divieti di coltivazione e di pascolo, nell’area circoscritta a due km di raggio dal luogo dell’incendio, fino al giorno 9 luglio.
Inoltre, in collaborazione con l’università di Tor Vergata, abbiamo disposto il prelievo e il monitoraggio, con ricerca Diossine e Furani (PCDD-PCDF), Policlorobifenili (PCB), idrocarburi policiclici aromatici (IPA), su varie zone del territorio, allo scopo di tenere sotto controllo qualsiasi tipo di eventuale emissione inquinante. Quando si parla di diritto alla salute, l’attenzione non è mai da considerarsi
Cinzia Cerroni
CONDIVIDI