Frosinone. Truffa delle auto di lusso, sei arresti

La Guardia di Finanza di Isernia, su disposizione della Procura della Repubblica di Isernia, ha eseguito 23 Ordinanze di Applicazione di Misure Cautelari Personali (nr. 13 arresti in carcere e nr. 10 arresti domiciliari) ed un decreto di sequestro preventivo per l’importo complessivo pari ad € 7.499.220,05, per beni mobili ed immobili, somme di denaro, autoveicoli e quote societarie, nei confronti di23 persone fisiche e 21 compagini societarie con sede in tutt’Italia.

Le attività operative odierne sono state eseguite nelle provincie di Isernia, Milano, Salerno, Caserta, Frosinone, Latina e Macerata.

OPERAZIONE CHE COINVOLGE ANCHE LA PROVINCIA DI FROSINONE

ECCO COME:

Sei gli arresti operati in provincia di Frosinone dai Gruppi della Guardia di Finanza di Cassino e Frosinone (su delega della procura di Isernia); nello specifico 3 a Sora, 1 ad Arce, 1 a Ceccano e 1 a Cassino.

Nell’operazione, frutto di un anno di indagini e di accertamenti particolarmente complessi ed articolati, condotti dal Gruppo Guardia di Finanza di Isernia, nel particolare settore della commercializzazione di autovetture di lusso di origine comunitaria e che hanno portato alla scoperta di una mega frode in danno dell’Unione Europea e dell’Italia, sono stati impiegati circa 200 militari e numerosi automezzi.

 

 

 

Cinzia Cerroni