Frosinone. Calcagni (PD), “Vertenza Frusinate” merita attenzione

Ho partecipato all’assemblea dei lavoratori di “Vertenza Frusinate” che si è tenuta, lunedì 23 luglio, presso l’Amministrazione provinciale, riuniti per fare il punto della situazione. Come iscritta al PD ho accolto con favore il loro invito e ho voluto ascoltare le richieste dei lavoratori, che, a oggi, non hanno nessuna garanzia per avere un riconoscimento alle loro rivendicazioni. Il governo Conte, autorizzando il rinnovo degli ammortizzatori sociali, non indicata nessuna somma aggiuntiva, come avvenuto negli anni precedenti, per coprire coloro cui è riconosciuto il diritto di rinnovo. Nel decreto non si fa nessun riferimento ai rinnovi di mobilità in deroga nel 2019, ma si cita solo un finanziamento per la Sardegna. Sono rimasta sorpresa e indignata dall’assenza, pur invitati, dei deputati e senatori di questa provincia, che appartengono alla maggioranza che governa il paese. Non hanno avuto il coraggio e probabilmente l’interesse di confrontarsi con questi lavoratori che voglio essere riconosciuti nel loro diritto, quello del lavoro. Ho voluto, anche sollecitata dai molti lavoratori che in passato avevo avuto occasione di conoscere in altre loro assemblee, dare il mio contributo e testimoniare la mia solidarietà. Ho proposto che una loro delegazione si incontrasse con la Regione per chiedere una sua disponibilità a svolgere una pressione sul Governo e allo stesso tempo una delegazione per un incontro al Senato e alla Camera dei deputati.Mi è sembrato in questo modo, per quanto mi riguarda, di avere manifestato attenzione per una vicenda che ha bisogno di essere sostenuta per avere un risultato positivo nell’interesse dei lavoratori e di un intero territorio.

Valentina Calcagni, amministratore provinciale PD