Latina. Casapound contro la Boldrini

Azione shock nella notte dei militanti di CasaPound Latina a tutela del patrimonio culturale e architettonico della città. Il movimento politico ha infatti lasciato su tutti i principali stabili razionalisti della città dei cartelli con un mirino e la scritta “Obiettivo Sensibile” per denunciare l’onda oscurantista e iconoclasta della politica locale (LBC e PD), delle associazioni antifasciste e del presidente della Camera Laura Boldrini. “La politica della sinistra più o meno radicale cerca di giustificare la propria assenza dai quartieri e l’abbandono delle fasce più popolari della città con vere e proprie sparate ad effetto, dai cambi repentini di intitolazione dei luoghi pubblici alle paventate rimozioni dei cippi in ricordo dei caduti.” Attacca duro Marco Savastano, responsabile di CasaPound a Latina: “Questa azione punta il dito contro LBC e i suoi sponsor a livello nazionale, in un anno hanno abbandonato la città in perfetta continuità con quel centrodestra che oggi farà parate folcloristiche intorno ai giardini. Oggi più che mai siamo al fianco dei nostri concittadini, della storia della nostra città e proiettati alla costruzione della nuova comunità cittadina che prenderà il posto dell’oligarchia politica di Coletta.

CONDIVIDI