Latina. Controlli a tappeto della polizia, sgomberato un immobile in via Londra occupato da 10 stranieri. Sette erano irregolari

All’alba di oggi polizia di Stato e polizia locale hanno effettuato lo sgombero di un immobile occupato in una delle palazzine popolari di via Londra altezza al civico 20. All’interno della struttura sono stati trovati 10 cittadini nordafricani, alcuni dei quali irregolari sul territorio nazionale, che dormivano in giacigli di fortuna. All’esito degli accertamenti, 7 stranieri sono risultati irregolari sul territorio nazionale e sono a disposizione dell’ufficio immigrazione della Questura per le pratiche finalizzate all’espulsione.

Quello appena trascorso è stato un weekend intenso di controlli da parte degli uomini della Squadra Volante della Questura di Latina. Il bilancio, dei servizi di prevenzione voluti dal questore Carmine Belfiore, è di 104 persone controllate, tre delle quali denunciate, 56 veicoli fermati e 16 persone sottoposte agli arresti domiciliari controllate.

In particolare, domenica, i poliziotti hanno notato un’auto che intorno alle 5,25 procedeva con un’andatura irregolare e quando è stata fermata il giovane che era alla guida si è rifiutato di sottoporsi agli accertamenti con etilometro. Accompagnato presso gli uffici della Questura il 25enne è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza e per rifiuto i sottoporsi ad accertamenti, con conseguente ritiro della patente e sequestro dell’auto.

Nel pomeriggio di domenica un altro equipaggio della volante ha invece fermato in Piazza D’Amico un gruppo di ragazzi, uno dei quali ha mostrato subito un atteggiamento nervoso. Il giovane, ancora minorenne, è stato trovato in possesso di quattro pezzi di hashish. Durante la perquisizione della sua abitazione, il giovane ha consegnato un pacchetto di sigarette che conteneva altri 11 pezzi di hashish. Sequestrato anche un bilancino di precisione. Per il 17enne è scattata la denuncia per detenzione ai fini di spaccio.

Infine, nel primo pomeriggio di ieri la Squadra Volante ha un fermato ragazzo che poco prima aveva commesso il furto di generi alimentari all’interno del supermercato Emmepiù, in via Acque Alte.  La merce rubata, per un valore di 90 euro circa, è stata restituita al responsabile del supermercato, mentre il ladro è stato denunciato a piede libero per furto.