Nettuno. Ubriaco al volante, muore la figlia

Guidava ubriaco e senza patente, ha perso il controllo dell’auto che si è ribaltata. Morta una delle sue figlie, Nicole di 9 anni , ferita gravemente alle gambe l’altra di 7 anni. Protagonista della tragedia che si è consumata a Nettuno, un muratore di 39 anni a cui era stata revocata la patente da 10 anni, sempre per guida in stato di ebbrezza. L’incidente si è verificato in via dei Frati. L’auto su cui viaggiava, una BMW 320, priva di assicurazione e con revisione scaduta, ha sbandato,  è finita contro un palo della luce, poi in una cunetta e infine si è ribaltata più volte sulla strada. Immediati i soccorsi, sul posto Vigili del Fuoco, agenti del commissariato di Anzio e Polizia Stradale di Nettuno e Albano. La bimba deceduta  potrebbe essere stata sbalzata fuori dall’abitacolo, aver sbattuto la testa contro il palo ed essere rimasta schiacciata dall’auto, quando quest’ultima si è capovolta, disposta l’autopsia dalla Procura di Velletri. Il padre delle bimbe, positivo all’alcool test, portato agli ospedali Riuniti di Anzio Nettuno insieme all’altra figlia, era fuggito, ma è stato subito rintracciato. Avrebbe rischiato il linciaggio in ospedale da parte di alcuni parenti.

CONDIVIDI