Patrica. Incendi di natura dolosa, il sindaco pronto a rivolgersi alla Procura

Fiamme sulle montagne a Giuliano e Patrica

Le operazioni di spegnimento degli incendi che hanno interessato la pedemontana da Patrica fino a Giuliano di Roma,  sono terminate questa mattina con l’ausilio dell’elicottero. Il sindaco di Patrica, Lucio Fiordalisio, ringrazia tutti coloro che hanno concorso a domare le fiamme ed annuncia che si rivolgerà alla Procura di Frosinone. I roghi secondo il primo cittadino sono di origine dolosa.
“Grazie alla Protezione Civile di Patrica che ha monitorato la zona tutta la notte e stamattina – sostiene Lucio Fiordalisio –  grazie anche a chi è intervenuto a supporto, Protezione Civile di Frosinone, Supino e di Ceccano, Carabinieri di Supino e ovviamente Vigili del Fuoco.
L’azione criminale è stata coordinata e premeditata da più soggetti. Il campo di indagine per l’individuazione dei misfatti è assolutamente riconducibile a personaggi che hanno interessi nelle zone danneggiate – scrive il  sindaco-  abili nel preparare gli inneschi, capaci di muoversi all’interno di aree poco accessibili. Abitudinari. Ottima conoscenza del territorio.
Le motivazioni non sono legate a piromania, non è un semplice gusto del danno, non sono dispetti all’Amministrazione.
Questi gesti hanno spiegazioni diverse. Follemente personali e vergognosamente strategiche.
È una mia opinione che mi riservo di presentare con una nota esplicativa alla Procura della Repubblica”.

Cinzia Cerroni
CONDIVIDI