Rocca di Papa. Esplosione al Comune, indagate due persone di una ditta di Frosinone

Sono tre le persone  iscritte nel registro degli indagati dal procuratore di Velletri, Francesco Prete, con le accuse di disastro colposo e lesioni (gravi o gravissime) per l’esplosione avvenuta a Rocca di Papa durante i lavori al Comune. Si tratta del legale rappresentante di una ditta appaltatrice di Frosinone, del tecnico geologo incaricato dei lavori (i due sono fratelli), e del geologo cui il Comune aveva affidato le indagini geognostiche. ​ Da quanto ricostruito dagli inquirenti, la deflagrazione sarebbe avvenuta per la rottura accidentale di un tubo del gas durante i lavori di carotaggio.Tre le persone ancora in ospedale in prognosi riservata a causa di ustioni. Si tratta del primo cittadino, Emanuele Cristini, di un dipendente comunale, e di una bambina di 5 anni ricoverata al Bambino Gesù. Nessuno dei tre, secondo quanto si apprende, è in pericolo di vita. Evacuate 36 famiglie nella zona rossa.

Cinzia Cerroni