Roma. Casalinga tradita dall’odore della marijuana, arrestata dai carabinieri

I Carabinieri della Stazione di Roma Villa Bonelli hanno arrestato una donna romana di 48anni, casalinga, con l’accusa di illecita detenzione e coltivazione di sostanze stupefacenti.

I Carabinieri sono stati chiamati da alcuni vicini che avevano avvertito un forte odore, tipico della marijuana. La perquisizione a casa della donna, tenuta d’occhio già da un po’ di tempo, ha consentito di scoprire un laboratorio “fai da te”.

Nello specifico, all’interno del bagno, la casalinga aveva creato un piccola serra con le pareti completamente rivestite da materiale riflettente. All’interno i Carabinieri hanno rinvenuto 4 piante di canapa alte circa 1,20 m., una lampada a fluorescenza dotata di aspiratore, un deumidificatore, un ventilatore e vari termometri ad alta sensibilità per il controllo costante della temperatura, nonché tutto il materiale utile per la coltivazione.

La donna, è stata accompagnata in caserma e trattenuta in camera di sicurezza in attesa dell’udienza di convalida.

CONDIVIDI