Roma. Controlli dei Carabinieri, 60 arresti

Sessanta arresti e 47 persone denunciate nelle ultime 48 ore. E’ il bilancio dei controlli dei Carabinieri del Comando Provinciale di Roma. Quattordici le persone arrestate per droga. Tra questi un diciassettenne romano che nella sua abitazione di via Ugento nascondeva 1,1 chili di cocaina. Singolare poi a Ostia, dove i militari, affacciandosi dalle finestre del Comando di via Zambrini, hanno notato su, balcone di un vicino condominio delle rigogliose piante di marijuana. In casa, abitata da madre e due figli, sono state trovate anche decine di dosi di hashish e un “gruzzolo” di oltre 7mila euro. Un altro pusher di 31 anni è finito in manette nella zona di Torre Gaia. Sottoposto all’affidamento in prova ai servizi sociali, in casa aveva oltre 2 chili di hashish e 105 mila euro in contanti. Tra gli altri arresti, per furti e rapine, è finita in manette una banda di tre cittadini sudamericani, due uomini e una donna, che avevano fatto razzia di prodotti cosmetici e capi di abbigliamento del valore di diverse centinaia di euro in alcuni negozi della zona di via Ottaviano. In via Principe Eugenio, all’interno di una nota gelateria divenuta punto di riferimento di cittadini e turisti in cerca di ristoro nelle calde serate estive della Capitale, i Carabinieri della Stazione Roma piazza Dante hanno arrestato un cittadino peruviano e una donna cubana sorpresi mentre stavano tentando di rubare il portafogli ad una 16enne romana in fila per prendere un gelato. A Grottaferrata, i Carabinieri della locale Stazione hanno arrestato un cittadino albanese di 39 anni scoperto – a piedi scalzi – sul pianerottolo di un’abitazione in cui era riuscito a entrare, forzando una finestra posta al primo piano dello stabile, per mettere a segno un furto approfittando dell’assenza dei proprietari. I militari del Nucleo Radiomobile di Roma, infine, sono stati chiamati ad intervenire a seguito del furto di una chitarra subìto da un musicista di strada nella zona della Stazione Termini. I militari, in breve tempo, sono riusciti ad acciuffare il responsabile – un cittadino albanese di 41 anni – che è stato trovato ancora in possesso dello strumento e di alcune dosi di hashish e marijuana. Non meno importanti le quotidiane attività di prevenzione e controllo svolte in favore della sicurezza stradale: nella sola giornata di ieri, infatti, più di 1000 persone e circa 650 veicoli sono passati sotto la lente dei posti di controllo predisposti dai Carabinieri lungo le principali arterie stradali della Città e della Provincia.

CONDIVIDI