Roma. Corruzione a Ostia, tre arresti

Denaro in cambio di permessi. È stato filmato mentre intascava la mazzetta Franco Nocera, l’ex responsabile dell’ufficio tecnico dell’edilizia privata del X Municipio, che è finito agli arresti domiciliari insieme agli imprenditori Stefano Polverini e Valerio Biancardi. Ostia dunque ancora sotto i riflettori con l’operazione “Regali di Cemento” coordinata dalla Procura Capitolina che ha visto impegnati gli della Squadra Mobile di Roma e insieme a quelli del Commissariato di Ostia. Pesanti le accuse di cui devono rispondere, a vario titolo, i tre arrestati: corruzione, abuso d’ufficio, falsità ideologica e millantato credito. Al centro dell’inchiesta ci sarebbe, tra l’altro, un giro di autorizzazioni non regolari rilasciate a studi medici e di altri professionisti. Nel corso della complessa attività di indagine gli inquirenti sono riusciti a videoregistrare, all’interno dell’ufficio di Franco Nocera, l’incontro con l’imprenditore Stefano Polverini che, favorito nell’iter delle pratiche presentate presso l’ufficio tecnico del X Municipio “Ostia Lido”, ha consegnato al funzionario pubblico una somma di denaro a titolo di parziale corrispettivo per la sua corruzione.

CONDIVIDI