Roma. Furto di preziosi in gioielleria, coppia in manette

Un furto di preziosi, dal valore di circa 15 mila euro, messo a segno nel mese di marzo in una gioielleria a San Giovanni. Un bottino ingente, l’ultimo in ordine di tempo secondo gli inquirenti, che però è risultato “fatale” per una coppia di coniugi, di 27 e 29 anni, ora finiti agli arresti domiciliari. A stringergli le manette ai polsi sono stati gli agenti del commissariato Vescovio. La coppia aveva escogitato un metodo ben collaudato. Fingendosi clienti, entravano nei negozi e poi, con estrema destrezza, si impossessavano dei preziosi di notevole valore, messi a disposizione dall’incauto gioielliere di turno, allettato da una potenziale vendita. Ma le immagini delle telecamere di sorveglianza dell’ultima gioielleria presa di mira dai malviventi hanno ripreso tutte le fasi del colpo, e hanno permesso agli investigatori di stringere il cerchio attorno ai due, già conosciuti alle forze dell’ordine per furti analoghi. Per i due, residenti a Zagarolo, è scattato l’arresto.

CONDIVIDI