Roma. Spaccio a Ostia, sette arresti

Spacciavano cocaina, hashish e marijuana a Ostia. In sette sono finiti in manette con l’operazione “Small” degli agenti del Commissariato Lido. Le indagini hanno preso il via dopo l’arresto di un giovane moldavo che nascondeva nella cantina della sua abitazione a Ostia 12 chilogrammi di hashish, un chilogrammo di marijuana, 56 grammi di cocaina e 5 grammi di eroina. Da subito gli inquirenti hanno però sospettato che lo stupefacente in realtà appartenesse a un pregiudicato locale soprannominato “Small”, che proprio qualche giorno prima era stato trovato in possesso di 24 grammi di marijuana e per questo denunciato. Gli inquirenti hanno concentrato su di lui la loro attenzione, e hanno così portato alla luce una fitta rete di contatti tra gli indagati e accertato una serie di episodi di detenzione e di spaccio di cocaina, hashish e marijuana consumati dagli stessi, in concorso tra loro, nel territorio di Ostia con modalità consolidate e mansioni ben definite, dall’approvvigionamento e trasporto, al mantenimento e cessione al dettaglio della sostanza stupefacente. Nel corso delle indagini, durate diversi mesi, sono stati complessivamente sequestrati oltre 15 kg di sostanza stupefacente e, ad aprile 2017, una pistola semiautomatica calibro 9×21, marca Tanfoglio, completa di due caricatori e relativo munizionamento, detenuta illegalmente da uno degli indagati presso la sua abitazione.

CONDIVIDI