Roma. Stadio, domani gli interrogatori di garanzia

Si terranno domani gli interrogatori di garanzia per i nove arrestati nell’ambito dell’inchiesta sul nuovo stadio della Roma a Tor Di Valle. L’atto istruttorio dell’imprenditore Luca Parnasi si svolgerà a Milano dove si trova detenuto da ieri nel carcere di San Vittore. Gli altri interrogatori si svolgeranno a Roma dove verranno sentite le altre persone raggiunte dalla misura cautelare tra cui il presidente di Acea, Luca Lanzalone, l’ex assessore regionale del Pd, Michele Civita e il vicepresidente del consiglio regionale del Lazio, Adriano Palozzi. Intanto la sindaca Virginia Raggi questa mattina ha lamentato come nessun giornale abbia riportato la notizia della sua estraneità alla vicenda. “Il Comune, i romani e la società Roma calcio sono la parte lesa. Partono oggi le querele”, ha dichiarato, mentre il leder pentastellato e ministro Luigi Di Maio ha chiesto le dimissioni del presidente di Acea Luca Lanzalone. Intanto il dipartimento Urbanistica del Campidoglio alla società costruttrice Eunova per chiedere chiarimenti circa l’interlocutore dopo l’arresto del costruttore Luca Parnasi. A prendere le redini aziendali probabilmente subentrerà un curatore ‘commissario’. Ora si dovrà vagliare se tutti gli atti di dell’opera si confermeranno legittimi. Procedura che di fatto congela l’iter del progetto.

CONDIVIDI