Roma. Troppe risse, chiuso locale

In diverse occasioni, negli ultimi anni, è stato scenario di episodi di violenza e illegalità. Liti, aggressioni e furti fino ad arrivare allo scorso 13 agosto quando c’è stata una violenta rissa a colpi di cocci di bottiglia tra 11 persone, poi arrestate dai Carabinieri con le accuse di rissa e lesioni aggravate. Su proposta dei Militari della Compagnia Roma EUR, che hanno redatto un dettagliato rapporto a riguardo, il Questore di Roma ha disposto la chiusura del locale di via del Commercio, noto punto d’incontro della movida del quartiere Ostiense. I Carabinieri hanno apposto i sigilli dando esecuzione al decreto di sospensione della licenza per 30 giorni, notificato alla titolare, 50enne romana, ai sensi dell’art. 100 del T.U.L.P.S., da cui emerge che l’esercizio, alla luce degli episodi di violenza, costituisce pregiudizio e pericolo per l’ordine e la sicurezza pubblica.

 

CONDIVIDI