Roma. Truffa con la falsa eredità, fermate madre e figlia

Spacciandosi per ereditiere truffavano le loro vittime. Si tratta di madre e figlia di 44 e 26 anni. Efficace la loro tecnica: individuavano sui social o nei negozi le loro vittime, ammaliandole con la loro premura, per poi raggirarle. Con un uomo, in particolare, la 44enne aveva instaurato un legame sentimentale e aveva iniziato a chiedere denaro con il pretesto di dover sbloccare una cospicua eredità, ovviamente inesistente, da riscuotere a breve. L’uomo ha così consegnato più volte denaro alle donne, arrivando anche a richiedere prestiti bancari. Le due donne, monitorate però dagli agenti di Commissariato di Frascati, sono state fermate e  trovate con carte di credito, documenti d’identità contraffatti e contratti di finanziamento fatti accendere alle vittime, materiale che sarà ora oggetto di ulteriori indagini da parte degli investigatori, che cercheranno di individuare eventuali complici ed altre possibili vittime.

CONDIVIDI