San Giovanni Incarico. Furto di materiale informatico alla scuola “Salvo D’Acquisto”

Furto di computer ed altri materiali informatici al plesso scolastico “Salvo d’Acquisto” a San Giovanni Incarico. Sabato pomeriggio erano stati depositati, presso l’aula informatica, dieci computer donati dalla società Sanofi di Anagni. Grande lo  sdegno e la condanna del sindaco Paolo Fallone, dell’assessore alla Pubblica Istruzione Gaetano Battaglini e della dirigente scolastica Rita Cavallo per il “deplorevole atto che colpisce l’intera comunità e, in modo particolare,  i ragazzi”. A fare la scoperta sono stati i Carabinieri della stazione di San Giovanni Incarico che alle ore 6 circa di ieri mattina, su segnalazione di un cittadino, si sono recati nel plesso scolastico constatando che la porta principale era stata forzata.

I militi dell’arma hanno immediatamente avvisato il sindaco Fallone e l’Assessore alla Pubblica Istruzione Battaglini che si sono recati immediatamente presso l’edificio scolastico constatando il grave danno per la comunità scolastica e per tutti i Sangiovannesi per  il furto di dieci computer depositati, il giorno precedente dall’assessore Battaglini, nell’aula informatica che nei prossimi giorni doveva essere ripristinata e inaugurata. Sembrerebbe siano spariti diversi Ipad in dotazione alle scuole elementari.  I Carabinieri della Stazione di San Giovanni Incarico, coordinati dal comandante Ennio Polidori, hanno avviato immediatamente le indagini con i rilievi del caso al fine di assicurare alla giustizia i responsabili che potrebbero essere stati aiutati da qualcuno del posto.

“Sono rammaricato  – ha dichiarato il sindaco Paolo Fallone –  per questa vile azione”.

Il plesso scolastico, vista la situazione, rimarrà chiuso per due giorni per la disinfestazione e il ripristino di tutti i danni arrecati.

“Non faremo mancare ogni forma di supporto – ha concluso il sindaco Fallone –  agli alunni, al corpo docente e alla nostra carissima dirigente scolastica la dottoressa Rita Cavallo affranta per l’accaduto. Ringrazio i Carabinieri di San Giovanni Incarico e il Comando Compagnia di Pontecorvo che si sono immediatamente attivati per mettere in essere tutte le procedure di rito al fine di assicurare alla giustizia”.

“I responsabili  di questo grave furto – ha dichiarato l’assessore Gaetano Battaglini –  hanno danneggiato tutta la comunità e, in modo particolare, gli alunni che frequentano il plesso scolastico. Nessuno può comprendere – ha concluso –  la mia amarezza a cui si unisce il sospetto di essere seguito quotidianamente.  Come sempre ci rimboccheremo le maniche per rimettere tutto in ordine ripristinando, in tempi brevi, l’aula informatica e i diversi danni”.

Cinzia Cerroni