Sant’Andrea del Garigliano. L’ultimo saluto ad Emanuele Bove

Si attenua la posizione del 50enne di San Giorgio a Liri indagato per omicidio volontario per la morte di Emanuele Bove, il 40enne di Sant’Andrea del Garigliano trovato esanime a terra nella notte tra martedì e mercoledì. L’autopsia, infatti, avrebbe evidenziato che l’uomo sarebbe morto per cause naturali, ma occorrerà attendere i canonici 60 giorni per la relazione finale.

Intanto oggi l’addio commosso ad Emanuele nella chiesa di San Benedetto, il  suo paese, ancora attonito ed incredulo per una morte così improvvisa.

Cinzia Cerroni
CONDIVIDI