Sora. “La musicoterapia e le sue applicazioni”

Il Convegno “LA MUSICOTERAPIA E LE SUE APPLICAZIONI”, patrocinato dal Comune di Sora e dal Consiglio Regionale del Lazio, verterà sulla tecnica musicoterapeutica e le sue varie applicazioni, sia in campo socio-psico-pedagogico (scuola) che in campo socio-sanitario (ASL di Frosinone). L’evento si terrà presso la Sala “Vincenzo Simoncelli” della biblioteca comunale di Sora, alle 17.00, giovedì 14 dicembre. La cultura musicoterapeutica è già in atto da svariati anni in diversi Paesi. In particolare in Europa (Inghilterra, Danimarca, Paesi Scandinavi, Olanda) sono riconosciute sia la formazione sia il profilo professionale del musicoterapeuta. L’intervento musicoterapeutico avviene in determinati tipi di sintomatologia. Nello specifico, si agisce su tutti quei sintomi che vanno a intaccare le capacità relazionali. Si lavora, ad esempio, sull’attenzione, sulla memoria, sul tono ansioso, sul tono dell’umore e su eventuali deficit motori. L’alternativa della musicoterapia, nel carnet delle cure offerte dalla “ASL di Frosinone”, ha permesso ad un territorio ancora privo di questa esperienza di trovare una tecnica attraverso la quale fornire ai pazienti un percorso valido con cui affrontare il loro disagio psichico. In virtù della sua non invasività, rappresenta un passo in avanti rispetto ai possibili rischi legati ad eventuali effetti collaterali che potrebbero derivare da ulteriori cure farmacologiche. Il Dott. Giampiero Carollo è stato il pioniere delle tecniche musicoterapeutiche per un progetto-studio destinato a bambini con “Disturbo dello Spettro Autistico” . L’utilità della musicoterapia non si ferma al solo ambito socio-sanitario, perché si può estendere anche a quello scolastico.  Un laboratorio in cui sono presenti alcune delle tecniche musicoterapeutiche; suddette si integrano con attività prettamente musicali finalizzate, soprattutto, ad obiettivi legati all’integrazione sociale.

CONDIVIDI