Sora. Discarica a cielo aperto, Farina e Petricca sulle barricate

 

Discarica a cielo aperto a bordo strada, in diverse zone di Sora e persino davanti l’Eco Centro, dove i sacchi e qualche siringa abbandonata si trovano un po’ ovunque, anche accanto agli stalli disposti ordinatamente da chi invece prova ad effettuare la differenziata. Lasciati lì da giorni, a dare una pessima immagine della città a chi si trova di passaggio: sono alla mercé delle intemperie e dei randagi, ma soprattutto del forte vento di questi ultimi giorni, che non fanno che distruggere gli involucri e spargere i rifiuti dappertutto, su strade e marciapiedi. Alcuni cittadini, mestamente e sottovoce, compatiscono i trasgressori della differenziata sottolineando che la questione legata alla società Ambiente Surl lascia tutti un po’ allo sbaraglio: mancando una guida vera, si sentono poco incentivati a fare la differenziata, incerti sull’effettiva utilità di tale sforzo. A fare eco, a questo disagio, i consiglieri Farina e Petricca che da un lato si sono impegnati a portare la questione all’attenzione dell’amministrazione comunale con un’interrogazione depositata nei giorni scorsi, dall’altra, a rassicurare e incentivare i cittadini a proseguire con la raccolta differenziata, per obbligo morale e civile. “Il clima d’incertezza che si respira a Sora, a causa di un’azione amministrativa vacante e quasi mai tempestiva, si sta ripercuotendo su tutti gli ambiti della vita sociale della città – spiegano i consiglieri di opposizione – Per tale motivo, Farina e Petricca ritengo  utile “Innanzitutto, di far fruttare i tremila euro prelevati dalle casse dell’Ente e spesi per le telecamere di sorveglianza, affinché si individuino quantomeno i trasgressori che abbandonano i sacchi, come a voler fare uno sfregio, proprio davanti all’Eco Centro. Si dia quindi il via, al più presto, ad un’indagine interna per identificare eventuali responsabilità. Successivamente, è necessario giungere, finalmente, alla nomina del presidente della società Ambiente Surl. La persona che verrà investita di tale ruolo dovrà necessariamente avere le capacità e le competenze in linea con le funzioni che andrà a svolgere, ma soprattutto per affrontare le problematiche che si stanno registrando. Per questo motivo la scelta dovrebbe essere fatta andando a pescare il nome tra i migliori profili professionali disponibili nel Sorano, in costante contatto con la realtà cittadina.

 

Cinzia Cerroni
CONDIVIDI