Sora. Prende la pensione e lo stipendio. Alla sua morte le svuotano il conto

Continuava a percepire lo stipendio nonostante fosse in pensione. Dopo il suo decesso, le svuotano il conto.   L’incredibile storia arriva da Sora. Nel  mirino della  Fiamme Gialle,    un’assistente scolastica originaria del sorano, che era stata in servizio presso un istituto scolastico di Frosinone. La donna è andata  in pensione dal mese di agosto del 2009 ed è deceduta nel 2017. Alla data di novembre 2018 risultava però  ancora destinataria dello stipendio, accreditato con rata mensile su un conto corrente postale a lei intestato. Alla sua morte il saldo di circa 85mila euro è stato trasferito in un ufficio postale. Qui, con la compiacenza del direttore, due persone già note alle forze dell’ordine,  hanno prelevato la somma con delega falsa.  La retribuzione non spettante erogata alla donna in tutto questo periodo  è stata  quantificata in complessivi € 162mila euro. Somma che  dovrà essere restituita dagli eredi della stessa, ai quali è stata notificata un’ingiunzione di pagamento da parte della Ragioneria Territoriale della Stato. Quattro le persone denunciate.

Cinzia Cerroni