Sperlonga. Tragedia in piscina, muore ragazzina

E’ morta alle 4 di questa notte al Policlinico Gemelli la ragazzina di 13 anni che ieri pomeriggio ha perso i sensi dopo essere stata risucchiata da uno dei bocchettoni della piscina del Virgilio Grand Hotel di Sperlonga. E’ stata a lungo sott’acqua, un turista americano che era nella struttura, l’ha tirata fuori e ha tentato di invano di rianimarla, così come i sanitari del 118. La bambina è stata così elitrasportata nel nosocomio romano, dov’è arrivata in gravissime condizioni. Nella notte il tragico epilogo. Sul caso stanno indagando i Carabinieri, che hanno già sequestrato la piscina e il locale tecnico delle pompe. Disposta l’autopsia per capire se la 13enne abbia avuto un malore prima di perdere i sensi.

CONDIVIDI