Tentato suicidio sventato dalla Polizia

Una donna disperata ed un uomo di cui si erano perse le tracce sono i “protagonisti”, loro malgrado, di una triste storia, a cui il pronto intervento della Polizia di Stato  ha evitato risvolti drammatici. Il  Commissariato di Colleferro ha allertato la sala Operativa della Questura di Frosinone: una donna riferisce di aver ricevuto una preoccupante telefonata dall’ex convivente. Scattano immediate e tempestive ricerche, la  localizzazione telefonica  indica l’uomo ad Anagni, nei pressi della stazione ferroviaria. Una sinergica e coordinata attività della Sala Operativa della Questura, delle Volanti di Frosinone e Fiuggi permette di rintracciare in brevissimo tempo l’ auto con la quale l’uomo si era allontanato. Riverso nell’abitacolo, con i vetri chiusi ed in presenza di una bombola di gas propano avente il rubinetto ancora aperto, che di li a poco avrebbe sentenziato l’estrema e tragica conclusione della vicenda, viene ritrovato dai poliziotti in  stato di parziale incoscienza. In un’estrema condizione di alto rischio, considerata l’importante saturazione di gas, i poliziotti riescono a mettere in salvo l’uomo, affidandolo alle cure dei sanitari nel frattempo allertati. Parole di elogio sono state espresse dal Questore di Frosinone dr. Filippo Santarelli nei confronti degli agenti che con grande professionalità e dedizione hanno evitato che la triste storia avesse un tragico epilogo.