Tivoli. Botte e minacce alla compagna, arrestato

Aveva promesso di non farlo più ed era stato per questo perdonato e riaccolto in casa dalla sua compagna, ma poi aveva continuato a picchiarla e minacciarla. L’uomo, un cittadino romeno di 30 anni, è stato ora arrestato dalla Polizia a Tivoli per maltrattamenti in famiglia. Già nel 2015 la donna aveva denunciato il suo compagno per le botte e le minacce, ma l’uomo l’aveva scongiurata di perdonarla, giurando che mai più avrebbe alzato le mani su di lei. Non è andata così. All’inizio di quest’anno, infatti, l’uomo, spesso ubriaco, ha ripreso a minacciare e malmenare la sua compagna, ogni motivo era buono per colpirla, con violenza. E ogni volta la donna ha chiamato la Polizia e poi ha dovuto far ricorso alle cure dei medici del Pronto Soccorso per farsi medicare. Ora gli investigatori del commissariato di Tivoli, raccolti gli atti ed i referti medici, hanno mandato tutto alla competente Autorità Giudiziaria, che ha disposto la custodia cautelare in carcere per il ragazzo il 30enne, che è stato così arrestato dagli stessi poliziotti ai quali più volte la vittima si era rivolta per chiedere aiuto.

CONDIVIDI