Velletri. Morti folgorati

Duplice tragedia  nel centro storico di Velletri. Due uomini, uno di  48 anni di origine albanese ed un altro di  56 anni, romano, sono morti folgorati su un ponteggio di una casa in ristrutturazione in via Padella , di proprietà del cittadino albanese deceduto, Zigur Bendaj, che da molti anni abitava lì con la moglie e due figlie. Secondo una prima ricostruzione,  il muratore albanese , che si trovava sui ponteggi al secondo piano che nella giornata di ieri aveva finito di montare per iniziare alcuni lavori di ristrutturazione regolarmente autorizzati, avrebbe incautamente toccato il lampione dell’illuminazione pubblica, che era tra i ponteggi, rimanendo folgorato da una violenta scarica elettrica.  Il vicino di casa, Marco Alfano, 56 anni, sentendo le urla di Bendaj, ha cercato subito di prestargli soccorso. Ma invano. Avrebbe staccato il contatore della sua abitazione, pensando che la scarica elettrica fosse partita da lì, ed è invece rimasto folgorato anche lui. A restare gravemente ferita è stata anche la moglie di Alfano. Sembra che il palo dell’illuminazione fosse troppo vicino al ponteggio e, scattato il timer per l’accensione notturna dei lampioni, sarebbe diventato una trappola mortale. Quando sono arrivati sul posto i vigili del fuoco, il personale del 118 e i carabinieri hanno trovato i due uomini ormai privi di vita, uno attaccato al lampione che avrebbe causato il dramma e l’altro a terra vicino al ponteggio. Sono arrivati anche i tecnici dell’Enel che hanno staccato l’energia elettrica della zona e il sindaco di Velletri Orlando Pocci.  Altri sopralluoghi sono in corso da parte degli inquirenti, per capire cosa sia realmente successo e se le norme di sicurezza siano state rispettate. La Procura di Velletri ha aperto un’inchiesta. I corpi  delle due vittime sono stati portati presso la camera mortuaria di Velletri dove verrà eseguita l’autopsia. il cantiere è stato sequestrato

 

.

 

CONDIVIDI