Veroli. Sequestrati oltre 1000 Kg di carni suine fresche

L’impegno dei Carabinieri del N.A.S. di Latina a tutela della salute dei cittadini non diminuisce nel periodo successivo alle festività natalizie. I controlli effettuati finora sulla sicurezza degli alimenti presso strutture ristorative, laboratori lavorazione, deposito e vendita nei territori delle provincie di Latina e Frosinone hanno comportato complessivamente:
la chiusura e sospensione dell’attività lavorativa in  5 strutture (per un valore commerciale di circa 840.000 euro); il sequestro di complessivi 1.170 Kg di prodotti alimentari ed additivi (per un valore commerciale di circa 12.750 euro); la conseguenziale comminazione di sanzioni amministrative pari a 22.000 euro complessive.
In particolare in provincia di Frosinone a Veroli, presso un Laboratorio di lavorazione carni , i militari del N.A.S. hanno sottoposto a sequestro oltre 1.000 kg. di carni suine fresche e lavorate per le quali, il titolare dell’attività aveva omesso di apporre indicazioni utili ai fini della rintracciabilità a riprova della salubrità delle carni. Sono state rilevate inoltre carenti condizioni di manutenzione e pulizia del laboratorio di lavorazione per le quali sono state  impartite disposizioni prescrittive da parte del personale veterinario del Dipartimento di Prevenzione dell’ASL di Frosinone, fatto intervenire nel corso della verifica ispettiva, indirizzate all’eliminazione degli inconvenienti. Il valore delle carni sequestrate è di circa 11.000 euro, mentre il responsabile del laboratorio verrà sanzionato con una cifra complessiva di 4.500 euro.

Cinzia Cerroni
CONDIVIDI