Anagni. La Bristol Myers Squibb ceduta a Catalent

La Bristol-Myers Squibb   ha annunciato il perfezionamento della cessione, già comunicata precedentemente, a Catalent Inc. del proprio stabilimento italiano di produzione e confezionamento di farmaci orali solidi, farmaci biologici e prodotti sterili situato ad Anagni.

“La dismissione – si legge nel comunicato –  si inserisce nel quadro della strategia di Bristol-Myers Squibb tesa a razionalizzare e riallineare il proprio portafoglio di attività in risposta ai cambiamenti che interessano il suo business nonché i fabbisogni futuri legati all’evoluzione della propria pipeline.

Lo stabilimento di Anagni produce e confeziona farmaci cardiovascolari, antitumorali, metabolici e antinfiammatori oltre che antibiotici non a base di penicillina, antivirali, analgesici iniettabili e biologici. La Compagnia sta concentrando le proprie risorse sulla scoperta, lo sviluppo e la realizzazione di medicinali trasformazionali per pazienti affetti da patologie gravi”.

Cinzia Cerroni