Anagni. Sospeso il licenziamento degli operai della Marangoni

L’azienda Marangoni ha accettato di sospendere la procedura di licenziamento collettivo, che nel Lazio riguarda 55 lavoratori. La decisione è stata presa all’esito della riunione odierna del tavolo di crisi aperto al Ministero dello Sviluppo Economico cui la Regione Lazio partecipa dall’inizio della vertenza.

“La sospensione di 15 giorni della procedura di licenziamento – secondo l’assessore al Lavoro e Nuovi diritti della Regione Lazio, Claudio Di Berardino – è un risultato parziale e transitorio che ci permette di aprire uno spiraglio per il futuro occupazionale dei lavoratori. Da anni il Lazio sta seguendo la crisi dell’impresa e sta sostenendo le preoccupazioni degli operai di Ferentino, spingendo anche l’azienda a presentare un nuovo piano di sviluppo. La Regione, dopo il lungo periodo di sacrifici fatti dalle forze lavoro anche attraverso gli ammortizzatori sociali, dopo gli innumerevoli tavoli tecnici in Regione e le concertazioni con i sindacati, continuerà a indicare soluzioni e percorsi utili a contrastare i licenziamenti”.

Cinzia Cerroni
CONDIVIDI