Ferentino. Biomedica Foscama, accorato appello di Pompeo a Di Maio e Durigon

“Le istituzioni locali sono pronte a supportarvi nelle azioni che si intenderanno mettere in campo per salvaguardare la produzione e i livelli occupazionali”. Così il Presidente della Provincia di Frosinone Antonio Pompeo si è rivolto a Luigi Di Maio e a Claudio Durigon nella lettera indirizzata al Ministro dello Sviluppo Economico e al Sottosegretario al Lavoro sulla vicenda della Biomedica Foscama di Ferentino.

Nei giorni scorsi è andata deserta l’asta che avrebbe dovuto portare alla vendita dello stabilimento e ciò sta generando preoccupazione tra i lavoratori e le rispettive famiglie. Per questo motivo il Presidente della Provincia di Frosinone ha deciso di portare la vertenza all’attenzione del Ministero dello Sviluppo Economico e del Sottosegretario al Lavoro.

“Il nostro territorio, inserito tra le Aree di crisi complessa, già è in forte difficoltà – ha aggiunto Pompeo – e non può permettersi di subire un ulteriore impoverimento del tessuto produttivo. Per questo abbiamo richiesto l’intervento del Ministro Di Maio e del Sottosegretario Durigon affinché si possa favorire l’avvio di un’azione utile alla soluzione positiva. Noi siamo pronti a fare la nostra parte”.

“Infine – conclude Pompeo- voglio esprimere la mia solidarietà ai lavoratori che da troppo tempo vivono una situazione di disagio rispetto a un diritto primario, come quello all’occupazione”.

Cinzia Cerroni