Frosinone. Addetti delle pulizie nelle scuole, i sindacati ricevuti dal Prefetto

Continua lo sciopero ad oltranza degli addetti alle pulizie nelle scuole delle province di Latina e Frosinone, da mesi senza stipendio.

I sindacati hanno incontrato questa mattina il prefetto di Frosinone, Ignazio Portelli, che, oltre alla sensibilità di averli ricevuti in tempi brevi,  si è adoperato con molta celerità per risolvere una situazione che rischia di sfociare in una vera e propria emergenza sociale.

Due risultati importanti raggiunti. Portelli, infatti, ha avuto in presenza dei sindacalisti un’interlocuzione con il ministero per sollecitare la pratica del ricorso al consiglio di stato, ovviamente non nel merito della sentenza, ma nel far fissare nel più breve tempo possibile, la sentenza nella prima data utile.

Inoltre, il massimo rappresentante del Governo, ha fatto rimuovere un annuncio pubblicato ieri da una delle società che gestiscono l’appalto di pulizie nelle scuole presso il centro per l’impiego di Frosinone per la ricerca di 50 persone  da impiegare per un mese, per sostituire i lavoratori in sciopero.

Cinzia Cerroni