Cassino, oggi campagna elettorale sospesa in segno di lutto

 

“È un momento veramente difficile per la nostra città e per l’intera comunità cassinate che nelle ultime settimane è stata colpita da due lutti strazianti. La notizia della morte del piccolo Matteo è una tragedia che ha sconvolto tutti noi. In questi momenti non esistono parole per esprimere il dolore che si prova. Così come avvenuto per la morte di un altro nostro giovane concittadino, Antonio, soltanto 9 giorni fa, riteniamo giusto anche oggi le polemiche, i dibattiti, i confronti e le accuse lascino spazio al silenzio e che tutta la comunità di Cassino si stringa attorno alla famiglia Melaragni, al papà Marco, alla mamma Roberta ed al fratellino Mirko”. È quanto emerge in una nota congiunta firmata dai candidati a sindaco Carlo Maria D’Alessandro, Tullio Di Zazzo, Giuseppe Marrocco, Francesco Mosillo e Giuseppe Golini Petrarcone che così hanno deciso di partecipare al dolore della famiglia del piccolo Matteo Melaragni il bambino di sei anni morto a causa di una caduta dal 21mo piano di un palazzo in Brasile, a sud di Recife.

 

CONDIVIDI