Frosinone: Torna la Notte Bianca, il Capoluogo diventerà un enorme palcoscenico

Una notte dedicata all’arte, alla musica, alla poesia, alle arti visive, alla moda, agli acquisti, allo street-food, alla bellezza di stare insieme e condividere la città. Da queste premesse, nasce l’idea della Notte Bianca dello spettacolo, dell’artigianato e del commercio. L’evento si terrà sabato prossimo, 21 ottobre, a Frosinone con inizio alle 17.30 fino a domenica mattina.

Organizzata dal Comune, con il coordinamento dell’assessorato alle Attività produttive, con la direzione artistica di Guglielmo Bartoli e il sostegno organizzativo del consigliere Enrico Cedrone e di Davide Paglia, la kermesse coinvolgerà diverse aree del Capoluogo, dando inoltre l’opportunità agli studenti dell’Accademia di Belle Arti, del Conservatorio “Refice”, del Liceo “Bragaglia” e dell’Isttuto “Angeloni” di mostrare, alla cittadinanza il proprio talento e la propria creatività. A partire dal fulcro centrale, rappresentato da via Aldo Moro, saranno dodici le postazioni che diventeranno altrettanti palcoscenici per l’arte e l’inventiva dei protagonisti già in cartellone e di tutti coloro che vorranno mettersi in gioco, proponendo al pubblico la propria performance.

La prima location sarà allestita in piazzale De Matthaeis e sarà riservata alla musica, declinata nei modi più differenti e suscettibili di interpretazioni estemporanee da parte di tutti coloro che vorranno finalmente tirar fuori dal cassetto gli spartiti inediti composti anni fa o cimentarsi in qualche cover di brani celebri. Gli strumenti saranno a loro disposizione sul palco. La seconda postazione sarà in piazza Cervini, dove si esibiranno gli artisti di strada e i clown, con musica dal vivo e Dj Set, più gran gala finale. In via Isonzo, invece, saranno di scena le scuole di danza, di arti marziali, di scherma e le palestre, con la presenza della ludoteca.

Nella piazza del complesso Magnolia, spazio al cineforum (con autori di ieri e di oggi), al laboratorio di fumetti, alla pittura, alle mostre ed estemporanee. Sarà presente il truccabimbi. I più piccoli saranno i protagonisti della postazione di piazza Fiume, che ospiterà il mercatino dello scambio del giocattolo oltre a spettacoli di arte varia. Nei pressi della rotatoria del Campo Sportivo, balli di gruppo e sfilata di moda dell’Istituto Angeloni”; nella piazza della Sacra Famiglia si esibiranno gli artisti di strada, che il pomeriggio faranno visita anche ai bambini dell’ospedale “Spaziani”.

L’Accademia di Belle Arti, nell’area antistante il palazzo Tiravanti, darà vita a mostre ed estemporanee accompagnate dalla musica dei ragazzi del Conservatorio “Refice”. Mentre alla Casa della Cultura troveremo all’opera gli studenti del Liceo “Bragaglia”. Performance e concerti saranno di scena anche al “Refice” di viale Michelangelo grazie agli appuntamenti realizzati da studenti e docenti (ingresso libero nell’auditorium “Paris” fino a esaurimento posti). Al Museo archeologico di via XX settembre si terranno interessanti laboratori per bambini. Ci saranno anche stand eno-gastronomici e di artigianato. Dalle ore 18 alle 2,30 del mattino il trasporto sarà assicurato, in modo gratuito, dalle navette.

Questi i tragitti: partenza da piazza Sandro Pertini (delegazione Scalo) fino a piazza Salvo D’Acquisto e ritorno; da piazza Gramsci (amministrazione provinciale) fino a piazza Salvo D’Acquisto e ritorno; infine, da Cavoni (San Paolo) fino a piazza Salvo D’Acquisto e ritorno. L’ascensore inclinato sarà aperto fino alle ore 2,30.