Cisterna. Visite gratuite col FAI nelle grotte, museo e sale di palazzo Caetani

Dopo la riuscitissima esperienza della scorsa primavera, a partire da sabato e domenica prossimi gli “Apprendisti Ciceroni” del FAI tornano ad illustrare al pubblico i tesori custoditi all’interno della mura di Palazzo Caetani di Cisterna.
Grazie ad un accordo tra il Comune di Cisterna, la delegazione FAI di Gaeta-Latina e l’Istituto scolastico superiore Massimiliano Ramadù, il complesso monumentale dei duchi Caetani sarà aperto al pubblico con visite accompagnate gratuite nelle grotte, nelle sale affrescate, nel museo del buttero.
Ad illustrare le bellezze storico, artistiche e monumentali del palazzo cinquecentesco saranno gli studenti dell’istituto Ramadù che, nell’ambito del progetto alternanza scuola-lavoro, sono diventati Apprendisti Ciceroni del FAI (Fondo Ambientale Italiano).
Quattro week end – più altre giornate riservate alle scolaresche ed una prenatalizia – ad iniziare dal 14 e 15 ottobre (in concomitanza con la tradizionale Fiera della Ricalata), il 28 e 29 ottobre, l’11 e 12 novembre, il 25 e 26 novembre, il 22 dicembre (il sabato dalle ore 15.30 alle 18.30, la domenica dalle ore 10.00 alle 13.00).
Disponibile anche il servizio di bus navetta che dalla stazione ferroviaria farà sosta a Palazzo Caetani (info: 348.0963280).
Due giornate, invece, saranno riservate alle visite scolastiche su appuntamento, precisamente giovedì 19 ottobre e giovedì 16 novembre dalle ore 9.30 alle 13.00.
All’iniziativa, promossa dall’amministrazione comunale, oltre all’Istituto Ramadù collaborano anche le associazioni Araldica Tres Tabernae, Centro Storico Cisterna, ANVVF in congedo-Protezione civile.
“La collaborazione con il FAI – affermano il Sindaco Eleonora Della Penna e il delegato alla Cultura Pier Luigi Di Cori – ha già portato a Cisterna migliaia di visitatori. Con la riattivazione del progetto Apprendisti Ciceroni, che ha comunque avuto un corollario anche lo scorso settembre all’interno del progetto E-state a Palazzo, contiamo di consolidare Palazzo Caetani come sito di interesse turistico da aggiungersi a Ninfa e alle varie manifestazioni tradizionali che si svolgono durante l’anno, come le fiere, la festa patronale e altre. Inoltre l’attivazione dell’innovativo strumento di alternanza scuola-lavoro offre agli studenti l’opportunità di un’interessante esperienza formativa ad una cittadinanza attiva nonché di conoscenza e promozione delle attrattive storico-monumentali-artistiche del proprio territorio.
Ringraziamo dunque per questa proficua collaborazione la delegazione FAI di Latina, nelle persone di Rita Carollo e Gilda Iadicicco, nonché i volontari di Cisterna e il dirigente scolastico Anna Totaro. Inoltre le associazioni Centro Storico Cisterna, Araldica Tres Tabernae e ANVVF-Protezione Civile che animeranno le visite con momenti di danza e folclore e garantiranno tranquillità e sicurezza ai turisti”.

CONDIVIDI