Tariffa idrica, ecco come hanno votato i sindaci

Si è tenuta ieri l’Assemblea dei Sindaci che doveva esprimersi sulla tariffa idrica. L’indicazione dell’Assemblea dei Sindaci è molto importante perché l’Autorità per l’Energia alla quale spetta la decisione, in mancanza dell’indicazione dell’Ato (del quale i sindaci sono i rappresentanti) ha in valutazione solo la proposta del gestore idrico cioè Acea Ato 5. La proposta del gestore è di molto superiore (circa il doppio considerati i conguagli) di quella che aveva sottoposto all’approvazione dei Sindaci la segreteria tecnica dell’Ato. I Sindaci non hanno approvato la proposta in discussione, né alcuna altra proposta che era stata presentata nel corso dell’assemblea. Ora c’è il serio rischio per gli utenti della provincia di Frosinone di subire un altro aumento molto pesante. Il Presidente dell’Ato, Pompeo, che aveva lanciato molti appelli ai sindaci nei giorni precedenti affinché si esprimessero su una tariffa (appelli inascoltati evidentemente, anche perché molti sono stati addirittura assenti), ha fatto sapere di voler riconvocare in tempi stretti l’assemblea affinché i sindaci votino una tariffa. Ciò nella speranza che intanto l’Autorità non prenda iniziative.

Ecco come si sono espressi i primi cittadini nell’assemblea di ieri

Hanno votato “sì” alla proposta della Sto: Anagni, Castelliri, Ceprano, Collepardo, Esperia, Falvaterra, Ferentino, Fontana Liri, Fontechiari, Isola del Liri, Patrica, Posta Fibreno, Supino, Veroli.

Hanno votato “no” alla proposta della Sto: Arpino, Belmonte Castello, Boville Ernica, Castro dei Volsci, Ceccano, Cervaro, Fiuggi, Frosinone, Monte S.Giovanni Campano, Pescosolido, Picinisco, Pico, Piglio, Pignataro Interamna, Pofi, Pontecorvo, Ripi, Rocca d’Arce, Roccasecca, Sant’Andrea del Garigliano, S.Apollinare, San Donato Valcomino, Sant’Elia Fiumerapido, S.Giovanni Incarico, S.Vittore del Lazio, Serrone, Strangolagalli, Terelle, Torre Cajetani, Torrice, Villa Latina.

Si sono astenuti: Alatri, Alvito, Aquino, Ausonia, Fumone, Guarcino, Trivigliano, Vico nel Lazio.

Sono stati assenti alla votazione: Acquafondata, Acuto, Arce, Arnara, Atina, Broccostella, Campoli Appennino, Casalattico, Casalvieri, Cassino, Castelnuovo Parano, Castrocielo, Colfelice, Colle S.Magno, Coreno Ausonio, Gallinaro, Morolo, Paliano, Pastena, Piedimonte S.Germano, S.Ambrogio sul Garigliano, S.Biagio Saracinisco, S.Giorgio a Liri, Santopadre, Settefrati, Sgurgola, Sora, Vallemaio, Vallerotonda, Vicalvi, Villa S.Lucia, Viticuso, Campodimele.

Dario Facci on BloggerDario Facci on FacebookDario Facci on Youtube
Dario Facci
Direttore at Pertè Online
Dario Facci è un giornalista e un fotografo, ha iniziato nella rivista mensile “Lo Stato delle Cose” e ha lavorato presso RTM RadioTeleMagia, RTM Televisione, TVN Televisione, Lazio Tv. Ha diretto Ciociaria Oggi, l’edizione frusinate de L’Opinione, Accademia del Buongustaio, Numero Zero, Perté Magazine, Il Regionale, La Provincia Quotidiano.

E’ attualmente direttore di Perté Week, Perté Online e Radio Pertè. Ha collaborato con L’Unità, La Repubblica, Sinistra Europea, Qui Magazine, To Be, Ciociaria Turismo. Sue fotografie sono state pubblicate su Ciociaria Oggi, La Repubblica, L’Unità, iI Tempo, La Gazzetta del Mezzogiorno, Novi Listi Glas Istri (Croazia), Primer Acto (Spagna), Village Voice (Stati uniti d’America), La Maga (Cile), To Be, Qui Magazine, Accademia del Buongustaio, Numero Zero, Pertè Magazine, Perté Week
CONDIVIDI