Cassino, si terrà il 25 aprile il mercato settimanale soppresso per il passaggio del Rally “Lirenas”

 

<Come promesso ai commercianti ambulanti il prossimo 25 aprile sarà recuperata la data del mercato settimanale soppressa lo scorso 8 aprile per il passaggio del 7° Rally Internazionale “Lirenas”. Il provvedimento riguerderà soltanto il mercato abbigliamento di Campo Miranda e quello degli animali di via Verdi>. Lo ha reso noto il consigliere comunale con delega al Commercio, Gianrico Langiano.

<Parliamo del comparto del commercio ambulante, che riveste un’importanza storica nel tessuto economico non solo locale, ma che tuttavia non è immune dalla crisi e dai cambiamenti che hanno caratterizzato il mondo economico negli ultimi anni – ha aggiunto il consigliere – Per questo pur credendo in una manifestazione sportiva internazionale abbiamo prima voluto trovare delle soluzioni con tutti gli esercenti. Ed eccoci oggi a rispettare l’impegno preso giorni fa inserendo nel calendario la giornata di recupero per il mercato di Campo Miranda che nei giorni del passaggio del Rally è stato il quartier generale delle tantissime scuderie che hanno partecipato alla kermesse. L’Amministrazione D’Alessandro si è sempre schierata dalla parte di questa categoria, sopratutto per il momento di difficoltà economica in cui ci troviamo. Non siamo rimasti con le mani in mano. Abbiamo mandato un segnale forte il 15 novembre scorso quando il Consiglio comunale approvò l’ordine del giorno, da me proposto e firmato da tutta la maggioranza a sostegno di tale settore e che dava mandato al sindaco di adoperarsi per portare nelle sedi opportune le ragione degli ambulanti per quanto concerne la direttiva Bolkestein. Con il Decreto Milleproroghe, grazie anche alla forte mobilitazione di piazza e ai provvedimenti adottati da molti Comuni e alle posizioni espresse in materia dall’Anci – ha concluso Langiano – la pubblicazione del bando per il rinnovo delle licenze entro la primavera di quest’anno, come prevedeva la direttiva, recepita con D.Lgs. 59/2010, è stata prorogato al 2020. Siamo aperti al confronto con tutte le attività commerciali affinché il settore possa tornare a crescere e con lui tutta la città di Cassino>.