Veroli: Attenti alle truffe, gli esperti della Questura incontrano gli anziani

Nel pomeriggio di oggi lla Questura di Frosinone ha incontrato gli “over 65” di Veroli presso la galleria “La Catena”, un evento nato n collaborazione con il Coordinamento Provinciale Ancescao di Frosinone, nell’ambito del Progetto Sicurezza Anziani promosso dalla Polizia di Stato, in concomitanza con il lancio a livello nazionale della terza edizione. La finalità dell’incontro è stata quella di sensibilizzare gli onesti cittadini a difendersi dai malintenzionati, che cercano facili guadagni attraverso il compimento di atti illeciti. Così dopo le truffe dello specchietto, dei finti appartenenti alle forze dell’ordine, dei falsi tecnici, i malintenzionati come è noto colpiscono anche on-line. Tanto che anche ieri, a Cassino, la Polizia di Stato ha denunciato altri due imbroglioni dediti a compravendite truffaldine su Internet.

Per prevenire e contrastare il ripetersi di questi episodi il Questore Filippo Santarelli con il suo staff  di esperti, il Primo dirigente Antonella Chiapparelli, il vicequestore aggiunto Carlo Bianchi, il Direttore tecnico capo psicologo Cristina Pagliarosi, la responsabile della Sezione della Polizia Postale e delle Comunicazioni il sostituto commissario Tiziana Bell, hanno analizzato il fenomeno delle truffe a 360 gradi, anche con la visione di filmati prodotti dalla Polizia di Stato.

La platea, interessata e partecipe ha posto numerose domande e raccontato le proprie esperienze personali, fornendo al tempo stesso utili suggerimenti per non cadere nella trappola dei truffatori. Era presente per l’occasione anche il sindaco di Veroli Simone Cretaro.

La Polizia di Stato, pertanto, ha invitato tutti, anziani e non, a segnalare ogni situazione di difficoltà alla linea di emergenza 113 e, qualora si sospetti di essere rimasti vittime di truffatori, non esitare a denunciare l’accaduto.