Frosinone: Torna nel centro storico “Teatro tra le Porte”, ricco cartellone di spettacoli fino al 30 agosto

A Frosinone, dal 12 luglio al 30 agosto, piazza Valchera ospiterà ogni mercoledì sera alle 21 la nuova edizione della rassegna “Teatro tra le Porte” che, secondo consuetudine, sarà a ingresso gratuito. La manifestazione, organizzata dall’Amministrazione Ottaviani, con l’assessore alla Cultura Valentina Sementilli e il consigliere delegato ai Grandi eventi Gianpiero Fabrizi, può contare sul sostegno economico della Banca Popolare del Frusinate.

Molto ricco e variegato il calendario degli appuntamenti teatrali: si inizia mercoledì prossimo, 12 luglio, con il graffiante e divertente spettacolo di Francesca Reggiani dal titolo “Tutto quello che le donne (non) dicono”; il mercoledì successivo sarà la volta di “Le bisbetiche stremate”, travolgente commedia di Giulia Ricciardi; il 26 luglio sarà di scena “Lettere di oppio”, con Tiziana Foschi; il 2 agosto, invece, spazio a “Quando gli uomini non c’erano”, scritto e diretto da Sara Silvestri. In cartellone il 9 agosto, “Un ladro in casa” con Bebo Storti e Stefano Masciarelli; il 16, invece, la musica di Lucio Battisti sarà protagonista della serata “Eppur mi son scordato di me”, coni Gianni Clementi, una pièce divertente, originale e commovente, in cui la storia incontra la Storia, accompagnata dai pensieri e dalle parole dell’artista di Poggio Bustone. Il 23 agosto andrà in scena “A letto dopo Carosello”, con Michela Andreozzi; chiuderà il 30 “Via col tempo” con Fabian Grutt, Fabrizio Gaetani e Cecilia Taddei.

“L’estate frusinate non può prescindere, ormai, da una serie di appuntamenti tradizionali, che hanno contribuito a rendere il nostro centro storico un luogo di incontro, aggregazione e crescita culturale, in grado di richiamare l’attenzione del pubblico dell’intera regione – ha dichiarato il sindaco Nicola Ottaviani – Anche quest’anno, il cartellone della rassegna teatrale estiva in piazza Valchera, interamente gratuito per la cittadinanza, il cui sipario si aprirà ogni mercoledì sera di luglio e di agosto, sarà di altissimo livello e costituirà un’anteprima della stagione teatrale di prosa che, dal prossimo autunno, tornerà all’interno del teatro comunale Nestor. La cultura, se patrimonio condiviso, rappresenta un elemento di identità e coesione sociale che va coltivato e promosso con ogni mezzo, soprattutto fra i giovani e le famiglie. Un obiettivo che l’Amministrazione ha perseguito anche attraverso l’acquisizione di due teatri comunali, divenuti patrimonio pubblico realizzando, nel Capoluogo, due stagioni di spettacoli ogni anno, accessibili a tutti”.