Sora: Cinemadamare Film Festival, vince il corto del libanese Rafi Tannous

Il cortometraggio “Noir”, del libanese Rafi Tannous ha vinto il premio come miglior film della “Weekly Competition”, quarta tappa di CinemadaMare film Festival appena concluso a Sora. I premi sono stati assegnati nell’ambito della competizione settimanale a cui partecipano i giovani filmakers del festival con i loro cortometraggi girati durante ogni singola tappa.

Sono tredici i lavori realizzati a Sora. Per ciascuna categoria sono stati inoltre assegnati i seguenti premi speciali: Miglior cinematografia al cortometraggio “The birth of an artist”, di Danielus Minkevicius (Lituania), che si è aggiudicato anche il premio speciale “Città di Sora”, assegnato dall’Amministrazione comunale; Migliore sceneggiatura al cortometraggio “Tutto rimane in famiglia”, di Anna Pronina (Russia); Miglior montaggio: “The Drawing”, del bulgaro Volen Penev” Migliore attrice: Ju Ern Quek (Malesia) per il cortometraggio “The birth of an artist”. Miglior suono: Josip Viscovic (Croazia) per il film “The Drawing”.

Le proiezioni, inizialmente previste in piazza Mayer Ross, si sono tenute a causa del maltempo presso l’attiguo Auditorium comunale “Vittorio de Sica”. Nel corso della serata è stato proiettato anche il documentario, nato da un’idea di Enzo Celli, sulla storia di Sora, realizzato in occasione del venticinquennale del gemellaggio della città con Vaughan, in Canada. Sono intervenuti, tra gli altri, il direttore di CinemadaMare, il giornalista di La7 Franco Rina, che ha ringraziato la cittadinanza e l’Amministrazione comunale per l’ospitalità ricevuta; l’assessore alle Politiche culturali Sandro Gemmiti; il sindaco Roberto De Donatis.

“Peccato che CinemadaMare sia durato soltanto una settimana – ha detto il primo cittadino – Questa iniziativa, infatti, ci ha proiettati in una dimensione di grande orgoglio. Voglio augurare a questi spendidi ragazzi di poter raggiungere tutto quello che hanno dimostrato di saper meritare”.

Il tour di Cinemadamare, dopo la tappa in Ciociaria, torna in Basilicata, a Sant’Angelo le Fratte, dal 17 al 23 luglio. Poi a Maratea, Erice, Borgia, Nova Siri, Matera, Vercelli e si concluderà a Venezia, dal 5 al 10 settembre, durante la Mostra internazionale del Cinema.